Lettura Tarocchi

LA CARTOMANZIA CON CARTA DI CREDITO: RISPARMIO E COMODITA’

Chi desidera ottenere un consulto di cartomanzia in maniera semplice ed economica dover uscire da casa oggi può farlo comodamente dal proprio telefono fisso o cellulare utilizzando la carta di credito, grazie ai servizi di cartomanzia telefonica messi a disposizione da cartomanziacartadicredito.com che, grazie a una numerazione apposita, permette di parlare con sensitive e cartomanti a qualsiasi ora del giorno: basta comporre il numero presente sul sito e seguire le istruzioni della voce guida. A rispondere al telefono sarà uno degli esperti cartomanti appositamente selezionati in tutta Italia, che sfrutterà le proprie capacità divinatorie per svelare il futuro attraverso la lettura dei tarocchi. In questo modo sarà possibile ottenere un consulto di cartomanzia a basso costo ma di alta qualità, eseguito da cartomanti e sensitivi esperti ed in grado di fornire al cliente tutte le risposte che sta cercando. Per chi ha dubbi o incertezze sui temi più importanti della propria vita, tra cui amore, fortuna e lavoro, la soluzione più semplice ed efficace è quella di rivolgersi ad un cartomante professionista, scegliendo il servizio di cartomanzia telefonica con la carta di credito Il cartomante che risponderà al telefono, grazie alle sue doti spirituali, avrà la capacità non solo di fornire un quadro completo della situazione che si sta vivendo attraverso la lettura delle carte, ma anche di guidare l’utente sulle migliori azioni da svolgere. È possibile scegliere fra una vasta gamma di servizi di cartomanzia telefonica messi a disposizione, come la tradizionale ed infallibile lettura dei tarocchi arcani maggiori, l’oroscopo personalizzato sulla base del giorno, del mese e della data di nascita, l’astrocartomanzia in cui ci si rivolge ai consigli delle stelle e il sempre più richiesto consulto dell’oracolo dell’amore per risolvere le questioni amorose (compresi i tradimenti). Il servizio di cartomanzia con la carta di credito ha prezzi molto più convenienti rispetto a quelli presenti sul mercato e si adatta ad ogni specifica esigenza del cliente: il pagamento si può effettuare in maniera semplice e veloce attraverso una semplice ricarica. Le carte che vengono accettate sono numerose, tra cui Visa, MasterCard, AmericanExpress e Postepay. Il metodo della carta di credito è utilizzato sopratutto da quelle persone che sono già esperte di consulti telefonici e che vogliono ottimizzare al massimo le spese e facilitare l’accesso al servizio. Una volta che il credito è stato precaricato, potrà essere speso quando si preferisce: tutto in una volta, dilazionato in più chiamate nello stesso giorno o addirittura attraverso telefonate multiple nel corso dei giorni. La cartomanzia con le carte di credito permette, quindi, sia di risparmiare, grazie alle tariffe agevolate, sia di facilitare l’accesso al servizio, dato che il proprio credito è spendibile in qualsiasi...

Read More

CARTOMANZIA AL TELEFONO CON 899: SICURA E PROFESSIONALE

Hai dei problemi che vuoi risolvere e non sai a chi rivolgerti? Sei in una situazione complicata da cui non sai come venirne fuori? Il miglior modo per ottenere le risposte che cerchi è quello di richiedere un consulto di cartomanzia al telefono, un servizio sempre più diffuso e utilizzato dai migliori cartomanti e sensitivi italiani che mettono a disposizione le proprie competenze e la loro professionalità per venire incontro alle esigenze di ogni persona. Ottenere un consulto telefonico di cartomanzia serio e di qualità oggi è possibile effettuando una semplice telefonata dalla linea fissa oppure dal proprio cellulare. A disposizione degli utenti una serie di servizi che vanno dalla più tradizionale lettura dei tarocchi Napoletani fino all’oroscopo personalizzato. Ogni cliente messo in contatto con la cartomante via telefonica avrà la possibilità di effettuare tutte le domande e le curiosità che lo tormentano. Oltre ai temi quali lavoro e fortuna, è possibile anche indagare sulle questioni d’amore e scoprire affinità, tradimenti e intrighi nascosti, grazie al consulto dell’oracolo dell’amore. È proprio l’amore il tema principale che viene richiesto alle sensitive al telefono: grazie a un’attenta lettura e interpretazione dei tarocchi, è possibile dare un senso e una spiegazione a qualsiasi problematica della sfera sentimentale. La cartomanzia telefonica è adatta a tutte quelle persone che non hanno la possibilità di recarsi in uno studio di cartomanzia oppure a chi semplicemente vuole risparmiare, con la sicurezza di ottenere un consulto attendibile e di qualità offerto da cartomanti e sensitivi professionisti. Ogni utente che usufruisce del servizio di cartomanzia al telefono ha la possibilità di scegliere il metodo di pagamento che più preferisce, a seconda delle sue esigenze. È possibile effettuare un addebito della chiamata direttamente sulla propria linea telefonica oppure usufruire del consulto di cartomanzia con pagamento tramite carta di credito, ad un costo ancora più basso e conveniente. Il metodo più diffuso e conosciuto, comunque, rimane sicuramente l’899: un numero telefonico particolare che, a fronte di una piccola tariffa al minuto, permette di mettersi in comunicazione con il proprio gruppo di cartomanzia preferito. Chi ama la lettura dei tarocchi o chi si affaccia per la prima volta a questo mondo ha adesso la possibilità di risparmiare senza rinunciare alla professionalità del servizio. È possibile ottenere il proprio consulto di cartomanzia al telefono in ogni ora della giornata, grazie ad un team di cartomanti e sensitivi attivo 24 ore su 24 e disponibile tutti i giorni della settimana. Un sistema semplice e pratico per chi lavora tutto il giorno e per chi non ha la possibilità di recarsi presso uno studio di cartomanti. Ottimo anche per chi non vuole rinunciare alla propria privacy e preferisce ottenere il consulto di cartomanzia personalizzato...

Read More

Significati di alcuni Arcani Maggiori

Significati di alcuni Arcani Maggiori

A seguire troverete la Storia dei seguenti Arcani Maggiori: La Papessa L’Imperatrice La Carta dell’Amore (Gli Amanti) Il Carro La Papessa – La Storia del Tarocco La carta della Papessa contiene in se stessa dei misteri storici dall’interesse molto alto. La sedicente esistenza di una donna sul più alto scranno della religione monoteistica cattolica nella letteratura medievale fa tenere in mente che questa carta sia nata sin dalla sua origine come figura nei Tarocchi piuttosto che essere stata inserita più tardi. La Papessa sarebbe stata il pontefice Giovanni VIII, e di lei parla lo storico Marianas Scotus Minorita, il quale sostiene che al Papa Leone IV succedette Giovanni, appunto una donna che all’incirca per due anni e mezzo è rimasta sullo scranno pontificio. L’Imperatrice – La Storia del Tarocco La carta dei tarocchi che reca il numero romano III sembra essere una figura piuttosto comune nell’iconografia medievale. Nei Tarocchi essa è rappresentata con gli attributi maschili del potere che sono: lo scudo e lo scettro. Per tale ragione è stata in maniera simbolica avvicinata alla figura del Rebis, che sarebbe l’Androgino. Inoltre nel simbolismo alchemico l’ermafrodito incoronato è anche detto Imperatrice di tutti gli onori. La Carta dell’Amore (Gli Amanti) – La Storia del Tarocco L’Amore è il VI Arcano Maggiore dei Tarocchi ed è una carta che generalmente si trova con due diverse tipologie di rappresentazione. La prima è certamente la più antica, e raffigura un uomo tra due donne. La seconda invece è la versione più recente e ritrae un prete che unisce una coppia in matrimonio. Due raffigurazioni a ben vedere estremamente differenti, nel primo caso si ha un riferimento alla scelta che l’uomo deve compiere tra due modi di vivere che definiremmo opposti, che possono sottointendere anche ad aspetti spirituali e morali. Il Carro – La Storia (ipotesi) del Tarocco Il Carro è il VII Arcano Maggiore dei Tarocchi e raffigura l’immagine di Dio o assieme di un eroe trionfante sul carro. Taluni studiosi dei Tarocchi hanno una teoria al riguardo, sostengono che si tratti di Osiride sul carro, altri di Marte, alcuni hanno invece avvicinato questa carta alla leggenda medievale che tratta del volo di Alessandro Magno con due grifoni. In un’altra versione Alessandro Magno sale su di una specie di carro trainato da due cavalli alati. Insomma la sua storia è alquanto misteriosa. Anche la sua interpretazione è complessa per questo ha affascinato il suo studio. Approfondisci ed effettua un consulto di cartomanzia gratis con vere cartomanti....

Read More

Cartomanzia e interpretazione

Dal gioco si è passati all’interpretazione delle figure, le stesse figure si sono evolute nel tempo cambiando aspetto e significanti. L’arte della Cartomanzia nasce dall’incontro tra persone che giocavano e che un giorno hanno deciso di rivestire le carte di un significato arcano. La domanda che ci si pone è la seguente: Quando e perché nasce l’esigenza di rivolgersi alle carte, ai loro semi e ai loro significati nascosti? Sulle origini di quella che solo successivamente verrà definita come un arte, esistono e persistono varie versioni. Tra queste le più intriganti sono quelle che le fanno risalire al popolo cinese come un estensione del gioco del domino che solo oggi viene considerato come un gioco mentre in passato era classificato come mantica e quindi tecnica divinatoria al pari dei più noti I Ching. L’interpretazione divina o arcana legata a concetti laici è una scienza esoterica che affascina da sempre l’individuo e che nel passato era direttamente collegata alla terra i cui medium erano Vento, Terra, Legno etc…. nel corso della storia queste tecniche progredirono utilizzando strumenti costruiti dall’individuo e qui si incardina anche la moderna interpretazione. C’è la versione legata alla Cina ma anche quella legata all’Egitto, avevamo detto che la nascita di questo oracolo è piuttosto dubbia quindi elenchiamo i popoli che secondo diverse teorie sono stati coinvolti e che si presume siano stati coloro che hanno fatto nascere la Cartomanzia. Chi sostiene che il popolo egizio sia quello che fece nascere l’interpretazione dalle carte è un uomo francese, Alliette che scrisse nel 1770 un testo che diverrà importante nel corso del tempo relativo proprio all’argomento cartomanzia. Nel libro sosteneva che l’unico libro sfuggito all’incendio della biblioteca di Alessandria trattava appunto di cartomanzia, e nel testo citato si trattava proprio l’argomento della pratica della cartomanzia nell’Egitto antico. Il testo scampato all’incendio forniva moltissimi elementi di analisi per i sostenitori della nascita del metodo divinatorio nel paese citato. Uno tra questi era relativo alle 78 carte impiegate per la lettura, realizzate in foglie d’oro incise con geroglifici che necessitavano di una lettura combinata per far si che gli antichi sacerdoti potessero fornire il responso oracolare. Si presume poi con giusto criterio, che si passò dai geroglifici ai simboli legati ad altre culture e religione fino ad arrivare ai mazzi comuni che conosciamo oggi che comunque spaziano ancora su differenti filosofie e religioni attraverso l’utilizzo di figure simboliche associate a significati precisi. Volendo proseguire sulle tracce della storia il medioevo fu il periodo nel quale – a detta dei teorici dell’antichità sul metodo divinatorio della cartomanzia – proseguì prima nella Spagna, poi in Germania e infine in Francia la lettura delle carte. Solamente nell’anno 1540 ci fu la volontà di...

Read More

Centri di cartomanzia e lettura tarocchi

Buon Lunedì a tutti, buon inizio a tutti quelli che da diversi anni a questa parte ci seguono con grosso interesse e grossa devozioni per quella che è l’ arte della cartomanzia, per quello che può essere questo percorso di conoscenza verso le stelle e la lettura dei tarocchi, arte antica ma mai morta. L’ arte della cartomanzia anche se hai visto dei forti cambiamenti rimane sempre la stessa per le sue basi, sempre gli stessi arcani, sempre i stessi tarocchi, le poche cose che cambiano rimangono la vera conoscenza di questa arte tra i diversi centri di cartomanzia sparsi non solo per l’ Italia ma nel mondo. Un centro di cartomanzia serio si riconosce facilmente, si riconosce sopratutto per l’ amore che la cartomante dedica verso il prossimo, si riconosce per via dei feed che si trova in giro, si riconosce anche per un’ aspetto di risparmio certe volte, si, chi effettua un sano e vero consulto di cartomanzia con il vero scopo di far conoscere questa arte e non con lo scopo di guadagnare la maggior parte delle volte effettua una lettura dei tarocchi a a basso costo, anche a solo 60-70centesimi al minuto, solo il minimo tangibile, ovviamente questa pratica non viene svolta da tutti, oltre al nostro centro abbiamo riconosciuto valido il centro di www.esotericus.it che danni lavora esattamente come noi, con il rispetto fondamentale verso il prossimo, il rispetto fondamentale verso che ci chiama e chi crede in quello che facciamo. Vogliamo confidare in voi e sopratutto vorremmo consigliarvi di effettuare dei consulti professionali di cartomanzia a basso costo tramite carta di credito, uno strumento che ti aiuta a risparmiare, uno strumento che ti aiuta nel rimanere nell’ anonimato, uno strumento che ti permette di fare un consulto che può durare davvero tanto, molto più del normale con la bontà e con la certezza che a rispondere sarà sempre lo stesso centro di cartomanzia, NOI. Crediamo fortemente in quello che facciamo, il nostro non è un lavoro, il nostro è un servizio vero e professionale, il nostro è amore verso il prossimo e conoscenza profonda di tutto quello che circonda l’ amore in correlazione con le stelle. Prova a chiamarci con fiducia e riceverai tantissima fiducia da noi, siamo qui per ascoltarti, siamo qui per sciogliere ogni dubbio che ti affligge e cercando di darti una vera risposta, non la risposta che vorresti sentire, ma la risposta che per mezzo di noi vorranno darti le stelle. Abbiamo in noi l’ influenza di Venere, questo ci garantisce il nostro stretto contatto con te e l’...

Read More

Divinare attraverso le carte

L’utilizzo della carte come medium per ottenere risposte ovvero come oracolo, risale a tempi antichi al pari di altre forme di divinazione, oggi vogliamo esplorare questo mondo con voi. Il Medioevo In questo periodo le carte da gioco venivano utilizzate occasionalmente per la divinazione, ma in effetti non fu in quel periodo che nacque questa forma di divinazione e che venne espressa come tale. Dovremo aspettare la seconda metà del 1700 affinché essa si affermi come tale sempre attraverso la lettura delle carte da gioco. Ma nel medioevo iniziò comunque la tradizione. La Francia e la predizione attraverso le carte Dicevamo 1700 esattamente 1770, questo fu l’anno nel quale apparvero i primi scritti su questa forma di divinazione grazie ad un testo scritto nella lingua madre di chi lo presentava al pubblico. A Parigi Etteilla conosciuto con il nome proprio di Jean-Baptiste Alliette pubblicò in quell’anno il testo Etteilla, ou la seule manière de tirer les cartes, nel quale spiegava come con le semplici carte da gioco si sarebbe potuto divinare. Successivamente lo stesso autore pubblicò un testo che invece rivolgeva lo sguardo ai Tarocchi e qui nasceva quella forma divinatoria che oggi conosciamo tutti e che tra le varie carte è la più utilizzata. Ma ancor prima dei tarocchi vi erano le Sibille. Queste creature erano considerate nell’antica Grecia come donne dotate di poteri profetici e sono state loro ad ispirare la tradizione greca-latina e italiana nel mazzo di carte che prende il loro nome. I diversi metodi di lettura Come abbiamo visto e detto esistono molte tipologie di carte con le quali predire il futuro e la lettura delle stesse varia sulla base di due macro teorie. La prima è quella matri lineare di cui mai si discute, mentre la seconda è di stampo patriarcale. Cambia completamente l’interpretazione tra le due scuole di pensiero, la prima integra maschile e femminile mentre la seconda è come la società che viviamo e quindi pende nell’interpretazione da una sola parte. In questi due macro gruppi si innescano anche altre forme interpretative basate sul tipo di figura che si ha davanti quindi sui mazzi specifici e nella loro disposizione. La prima teoria si basa sulla disposizione casuale di 3 o 5 carte o mazzi e non ha uno schema si richiama al N°3 basandosi sulle forme della Dea e a 5 sulla base delle punte del Pentacolo. Mentre il secondo metodo segue regole più precise nella disposizione delle carte e queste derivano dal metodo della croce celtica o o della stella mistica, questi due criteri attengono ai Tarocchi esclusivamente. Mentre per le carte normali esiste il metodo delle coppie e quello dei tre mazzi e si basa sui tre tempi. Nel...

Read More




Clicca e accedi al servizio